Tutti gli articoli di anpiadelebei

Tino Casali ci ha lasciato

Le compagne e i compagni della sezione ANPI Adele Bei si uniscono al cordoglio per la scomparsa di TINO CASALI, partigiano.

Riportiamo il messaggio di cordoglio dell’ANPI nazionale:

“Abbiamo appreso, con profondo dolore e commozione, della scomparsa di Tino Casali, partigiano, figura centrale nella vita dell’ANPI e dell’antifascismo italiano.

Nato a Milano il 25 aprile 1920, dopo l’8 settembre 1943, col nome August Colombanì, si batte con il maquis – il movimento di Resistenza e liberazione nazionale francese – nel Vaar-Collebrieres. Rientrato in Italia all’inizio del 1944,”Tino” (che sarà il suo nome di battaglia per tutta la Guerra di Liberazione), partecipa all’organizzazione dei GAP nel capoluogo lombardo. Nella primavera del 1944 si sposta nell’Oltrepò pavese. Prima comandante del Battaglione “Cosenz”, poi commissario della Brigata “Casotti”, “Tino” alla vigilia dell’insurrezione è il commissario della Divisione d’assalto “Antonio Gramsci”. Questa formazione di montagna sarà una delle protagoniste della Liberazione di Milano. Tino Casali è tra i fondatori, con Arrigo Boldrini e altri, dell’ANPI. Ne presiederà prima il Comitato Provinciale, per oltre mezzo secolo, e poi il Comitato nazionale dal 2006 al 2009. Figura di spicco della Milano democratica, ha rappresentato un saldo timone degli ideali e dei principi della Resistenza promuovendoli e presidiandoli in ogni sede, con la generosità, la forza di volontà e l’intelligenza politica che lo hanno sempre contraddistinto. Perdiamo con Tino, l’ennesimo e prezioso testimone di una decisiva stagione di libertà e fecondo amor di patria. Terremo alto il suo esempio e la sua lezione di vita e futuro: coerenza, responsabilità, passione civile. L’ANPI nazionale è vicina alla moglie Isa e agli amici e ai compagni che per tanti anni hanno condiviso con lui idee e battaglie”.

http://www.anpi.it/articoli/1439/lutto-per-lanpi-tino-casali-ci-ha-lasciato

Donne nella Resistenza

Locandina iniziativa def

La sezione ANPI Adele Bei ha organizzato alcuni momenti di approfondimento su aspetti legati alla storia straordinaria di donne che seppero dare un contributo fondamentale al movimento partigiano nella lotta contro il nazifascismo.

Dal 15 ottobre sarà allestita, presso la CGIL nazionale, in Corso d’Italia 25, una mostra storiografica che verrà inaugurata alle ore 16,00. Sarà presente Carlo Ghezzi, del Comitato nazionale ANPI.

Fino al 23 ottobre la mostra sarà visitabile, nei giorni feriali, per le visite esterne dalle ore 15.00 alle ore 17.00, per le strutture CGIL anche dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Tutti i pomeriggi, alle ore 15,00, verranno proiettati, presso la sala Simone Weil, film sulla Resistenza, provenienti dall’archivio AAMOD.

Martedì 20 ottobre dalle ore 16,00, nella sala Santi, si svolgerà una tavola rotonda alla quale parteciperanno Susanna Camusso, Segretario Generale CGIL, Carlo Smuraglia, Presidente ANPI,  Marisa Rodano, Partigiana. Interviene Gloria Chianese, storica, Comitato scientifico della Fondazione Giuseppe Di Vittorio ed un rappresentante del Comune di Roma. Introduce Lorenzo Mazzoli, presidente della sezione ANPI Adele Bei. La mostra esposta presso la CGIL nazionale verrà presentata da Ornella Ravaglia, che ne è ideatrice e curatrice.

In allegato:

Programma e Locandina mostra e Locandina iniziativa def Locandina iniziativa def 20 ottobre.